IVA esclusa IVA inclusa

L'aiuto che può arrivare fino a 30.000 euro, si rivolge a ristoranti, pasticcerie e gelaterie per l'acquisto di macchinari e beni strumentali nuovi e durevoli

( Il decreto 4 luglio 2022 è stato pubblicato sulla Gazzetta ufficiale il 30 Agosto 2022 )

COS'E' IL BONUS RISTORANTI 2022?

Il Bonus ristoranti è un contributo a sostegno delle eccellenze della gastronomia e dell'agroalimentare italiano.

Ai beneficiari è riconosciuto un contributo in conto capitale non superiore al 70% delle spese ammissibili per l'acquisto per l'acquisto di macchinari e beni strumentali.

 CHI PUO' ACCEDERE AL BONUS RISTORANTE 2022 ?

Il bonus ristoranti  2022 si rivolge alle attività di ( ristoranti, pasticcerie e gelaterie) in possesso dei seguenti codici ATECO:

 

56.10.11 ( ristorazione con somministrazione ) : tali attività devono essere regolamente iscritte nel Registro delle imprese da almeno 10 anni o in alternativa aver acquistato nei 12 mesi preecedenti prodotti certificati DOP, IGP, SQNPI, SQNZ e prodotti biologici per almeno il 25 per cento dedegli acquisti totali del periodo;

 

56.1030 ( gelaterie e pasticcerie ) e 10.71.20 ( produzione di pasticceria fresca ) : tali attività devono essere regolarmente e iscritte nel Registro delle imprese da almeno 10 anni o in alternativa aver acquistato prodotti DOP, IGP, SQNPI e prodotti biologici per almeno il 5% del totale

POSSONO ACCEDERE AL BONUS RISTORANTI LE ATTIVITA' CHE RISPONDONO AI SEGUENTI REQUISITI:

  •  Sono nel libero esercizio dei propri diritti, non sono in liquidazione volontaria e non sono sottoposte a procedure concorsuale o altra situazione equivalente;
  • Non sono considerate in difficoltà;
  • Sono iscritte presso INPS o INAIL, hanno il DURC regolare e sono in regola con gli adempimenti fiscali;
  • Non hanno ricevuto e successivamente non rimborsato o depositato in un contro aiuti altrui quali illegali o incompatibili dalla Commissione europea;
  • Hanno restituito le somme eventualmente dovute in caso di provvedimenti di revoca di agevolazioni

SPESE AMMISSIBILI:

Nell'elenco delle spese ammissibili rientrano quelle sostenute per  macchinari professionali e beni strumentali nuovi di fabbrica, organici e funzionali. Questi beni devono essere acquistati alle normali condizioni di mercato da terzi che non hanno relazione con l'impresa. I beni acquistati dovranno essere mantenuti nello stato patrimoniale dell'impresa per almeno 3 anni dalla data di concessione del contributo.

SPESE ESCLUSE DAL CONTRIBUTO:

  • Spese sostenute prima della domanda;
  • Beni usati o rigenerati;
  • Mezzi targati;
  • Utenze di qualsiasi genere, compresa la fornitura di energia elettrica, gas, etc.;
  • Imposte e tasse;
  • Buoni pasto;
  • Costi legali e notarili

 MODALITA' DI EROGAZIONE DEL BONUS:

 La richiesta di erogazione deve essere trasmessa dall'impresa al ministero entro i 30 giorni successivi alla data di ultimazione delle spese L'impresa deve allegare i seguenti documenti:

  • Copia delle fatture elettroniche relative all'acquisto  di macchinari professionali e beni strumentali;
  • Documentazione atta ad attestare la piena tracciabilità delle spese sostenute dall'impresa (ordinativi di pagamento ed estratti conto)
  • Relazione tecnica finale recante la descrizione degli investimenti effettuati e attestante il completo pagamento delle relative spese.

Il Ministero, entro 90 giorni dalla ricezione della richiesta procede all'erogazione delle agevolazioni spettanti sul conto corrente indicato dall'impresa benificiaria nella richiesta.

Alle imprese sarà inoltre possibile richiedere un anticipo del pagamento, fino al 50%, presentando una fideiussione bancaria o assicurativa

Product added to wishlist
Product added to compare.